Amor Polenta

L’amor polenta è un buonissimo dolce, molto gustoso e delicato, che si prepara facilmente e velocemente utilizzando pochi e semplici ingredienti. L’ingrediente principale dell’Amor polenta è la farina di mais macinata finemente, utilizzata solitamente per la preparazione della polenta, che trova un impiego abbastanza inusuale ma sicuramente ben riuscito in questo dolce conferendogli anche un invitante color bramato. L’amor polenta è un dolce tipico della tradizione culinaria Lombarda e in particolare della città di Varese: qui viene ancora preparato secondo tradizione nelle pasticcerie, nei caffè, nei panifici e nelle gastronomie ed è proprio per questo motivo che l’Amor polenta viene anche chiamato “Dolce di Varese”. La particolarità dell’Amor polenta sta, soprattutto, nell’utilizzo del classico stampo scanalato all’interno, pensato e realizzato appositamente per la preparazione di questo dolce.

Ingredienti:

  • Farina di mais Fioretto 100 g
  • Farina 00 80 g
  • Burro 100 g
  • Zucchero 120 g
  • Farina di mandorle 70 g
  • Uova medie 2
  • Rum bianco 10 g
  • Vaniglia i semi di mezza bacca
  • Lievito chimico in polvere per dolci 8 g

Preparazione:

Per preparare l’amor polenta iniziate ponendo nella planetaria munita di fruste il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti, assieme allo zucchero. Dopo averli lavorati con la frusta per qualche minuto, aggiungete le uova una alla volta e sbattete fino ad ottenere una crema omogenea.

Aggiungete ora la polpa della bacca di vaniglia e il lievito, per procedere poi con le farine setacciate: aggiungete la farina 00, la farina di mais e infine quella di mandorle. Amalgamate bene il composto e ultimatelo aggiungendo il rum, mescolandolo delicatamente con una spatola. Con l’aiuto di un pennello, imburrate lo stampo assicurandovi di raggiungere ogni scanalatura.

Versate ora l’impasto nello stampo, distribuendolo omogeneamente con l’aiuto di una spatola. Infornate il dolce in forno statico preriscaldato a 170 °C per circa 45 minuti (se il forno è ventilato, a 150° per 35 minuti) e, a cottura ultimata, sfornatelo e lasciate che si intiepidisca. A questo punto è possibile sformarlo, capovolgendolo su un piatto da portata.