Casoeûla

La casoeûla è un piatto povero, perché si prepara con gli avanzi del maiale e con le verze, verdura assai presente nelle campagne della Lombardia. La tradizione vuole che i periodi dell’anno più adatti per la preparazione della casoeûla siano il tardo autunno e l’inverno, quando le verze, attaccate dal primo gelo nei campi , richiedono minore cottura; in alcune zone della Lombardia , la casoeûla si prepara anche in estate, proprio per smaltire gli ultimi resti del maiale macellato durante l’inverno.

 

 

 

 

Ingredienti:

  • Cavoli verza 1,2 kg
  • Carne di suino costine 500 gr
  • Carne di suino verzini 500 gr
  • Carne di suino cotenna 250 gr
  • Sedano 1 gambo
  • Cipolle 1
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Carote 1
  • Burro 50 gr (in alternativa olio di oliva)
  • Carne di suino 1 piedino (se piace anche un orecchio e un codino)

Preparazione:

La preparazione della casoeûla inizia con la pulizia delle cotenne e del piedino, che andranno poi cotti separatamente. Per prima cosa raschiate bene il piedino e le cotenne e fiammeggiate i peli del maiale  con un cannello o  con la fiamma del fornello  di casa. Una volta pulito il tutto, lavate i pezzi sotto l'acqua corrente.

Mettete quindi il piedino e le cotenne in un tegame, copriteli con acqua fredda e lasciateli sobbollire per un’ora  in modo da sgrassarli. Scolateli eliminando il grasso,  passateli sotto acqua calda e asciugateli con la carta da cucina  in modo da togliere tutto l'unto. Prendete le costine e lavatele sotto l'acqua corrente, asciugatele con la carta da cucina, adagiatele in una padella antiaderente con un cucchiaio d'olio (o con il burro,  secondo la tradizione, a seconda di come preferite):  fate dorare le costine  a fuoco dolce da entrambi i lati, dopodiché toglietele dalla pentola e tamponate il grasso in eccesso sempre con la carta assorbente. In un'altra pentola, adagiate i verzini precedentemente bucati con una forchetta e fateli dorare con il loro stesso grasso. 

A questo punto avete ultimato la preparazione della carne di maiale e  potete  passare alla preparazione della verza. Lavatela bene e tagliatela a metà, quindi togliete la costa centrale. Tagliate le foglie di verza a listarelle. Prendete una casseruola e versateci un dito d'acqua, aggiungete la verza e  fatela cuocere coperta con un coperchio finché non appassisce.  Scolate la verza e mettetela da parte.

Lavate il gambo di sedano, la carota e la cipolla e tritateli grossolanamente. Prendete una casseruola e fate soffriggere  insieme a  dell'olio (o  burro, secondo la tradizione). Aggiungete  poi i verzini e irrorate con il vino bianco, lasciate sfumare il vino e aggiungete il resto della carne di maiale. Fate rosolare e poi aggiungete la verza scolata. Lasciate cuocere tutto a fuoco basso per un’ora e mezza fino a quando non si sarà ammorbidito il tutto; se necessario, di tanto in tanto,  potete aggiungere un mestolo di brodo di carne. Tenete presente che la consistenza  finale della casoeûla deve risultare piuttosto asciutta. Dopo aver spento il fuoco lasciate riposare la casoeûla per circa mezz'ora e poi servite.