Produttori condimenti

Condimenti

Condire significa rendere un cibo più piacevole e saporito mediante l'aggiunta di uno o più elementi, come ad esempio l’aceto o l’olio o il succo di limone. Il condimento può anche essere un intingolo costituito da più ingredienti.

I condimenti comprendono anche gli oli aromatizzati, salse e purè. Il tartufo, ad esempio, si presta bene sia per preparare salse e purè, prodotti che trovano un ottimo utilizzo come base per antipasti, per insaporire primi piatti o pietanze, o per aromatizzare l'olio extra vergine di oliva (prodotto tipico e pregiato in Lombardia), da utilizzare per condire legumi, paste e sughi, per marinare carne o pesce prima di cuocerli alla griglia; ottimi per le insalate.

Una salsa, di consistenza soffice, tipica lombarda è la Peverada, ottenuta facendo frullare farina, peperoncini, aglio, sedano, capperi, acciughe, buccia di limone, assieme a rossi d'uovo e diluendo con olio e aceto aromatico versati poco per volta, insaporita con noce moscata, pepe e sale. Anche Il gras pestà, cioè il battuto di lardo di maiale, è ingrediente tipico della cucina povera lombarda. Veniva utilizzato per il condimento di pappe e minestre, per la cottura di legumi e di patate arrosto e spesso costituiva l'unico apporto non vegetale in un regime alimentare povero di grassi e di proteine animali.