Le città del vino

   

L’Associazione Nazionale Città del Vino, nata nel 1987, è una rete di comuni, province, parchi e comunità montane a vocazione vitivinicola, depositari di almeno una Doc o Docg, impegnati nella promozione dei prodotti agroalimentari di qualità e custodi di una documentata tradizione enologica. Tra le varie attività l’associazione promuove e coordina progetti finalizzati a valorizzare le risorse ambientali, culturali e agroalimentari dei comuni associati. Collabora con i principali enti pubblici, associazioni di categoria, ambientaliste e culturali per diffondere la cultura della qualità, del rispetto per l’ambiente e del benessere alimentare. Partecipa alla gestione di progetti europei per lo sviluppo del turismo enogastronomico e promuove adeguate politiche di sviluppo per i territori del vino.

Sono 35 i Comuni della Lombardia aderenti all'associazione: Castelli Calepio, Grumello del Monte, Scanzorosciate (in provincia di Bergamo), Adro, Desenzano del Garda, Erbusco, Gussago, Sirmione (in provincia di Brescia), Graffignana (in provincia di Lodi), Cavriana, Monzambano, Quistello, Volta Mantovana (in provincia di Mantova), San Colombano al Lambro (in provincia di Milano), Borgoratto Mormorolo, Broni, Canevino, Canneto Pavese, Castana, Casteggio, Cigognola, Miradolo Terme, Montalto Pavese, Montescano, Montù Beccaria, Pietra de' Giorgi, Rovescala, San Damiano al Colle, Santa Giuletta, Santa Maria della Versa, Torrazza Coste (in provincia di Pavia), Bianzone, Chiuro, Sondrio, Tirano (in provincia di Sondrio).