Oltrepò Pavese

La denominazione Oltrepò Pavese è riservata ai vini DOC la cui produzione è consentita nella zona chiamata Oltrepò Pavese compresa nella fascia collinare della provincia di Pavia a sud del Po. La DOC è stata riconosciuta con DPR del 06/08/1970, e successive modifiche (l'ultima con DM 30/11/2011).

L'area di produzione comprende per intero i seguenti comuni: Borgo Priolo, Borgoratto Mormorolo, Bosnasco, Calvignano, Canevino, Canneto Pavese, Castana, Cecima, Godiasco, Golferenzo, Lirio, Montalto Pavese, Montecalvo Versiggia, Montescano, Montù Beccaria, Mornico Losana, Oliva Gessi, Pietra de’ Giorgi, Rocca de’ Giorgi, Rocca Susella, Rovescala, Ruino, San Damiano al Colle, Santa Maria della Versa, Torrazza Coste, Volpara, Zenevredo, e in parte i seguenti: Broni, Casteggio, Cigognola, Codevilla, Corvino San Quirico, Fortunago, Montebello della Battaglia, Montesegale, Ponte Nizza, Redavalle, Retorbido, Rivanazzano, Santa Giuletta, Stradella, Torricella Verzate.

Considerato, sin dai tempi di Strabone, una zona di produzione di vini di qualità, l'Oltrepò Pavese è quel lembo di terra collinoso a sud della Lombardia noto per essere il punto d'incontro di quattro regioni: Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna. Tale peculiare caratteristica rende l'Oltrepò Pavese ricco di culture, lingue, tradizioni e cucine differenti, ma ben integrate tra loro. Questa terra è anche antica dimora della vite. Un'importante testimonianza arriva dal reperto di un tralcio di vite, risalente ai tempi preistorici, trovato nei pressi di Casteggio, un tempo detta Clastidium. Strabone, nel I secolo a.C., attribuì all'Oltrepò Pavese l'invenzione della botte. Nei suoi testi fu descritta di dimensioni più grandi delle case. Nei secoli successivi s’incontrano poi altre testimonianze. Andrea Bacci, per esempio, nel XVI secolo, descrisse i vini di tale zone con il termine “eccellentissimi”.

La DOC prevede ben 36 diverse tipologie di vini.

 Vitigno

Bianco: min. 60% Riesling e/o Riesling italico, max. 40% Pinot nero (vinificato in bianco) o altri vitigni a bacca bianca, non aromatici, congiuntamente o disgiuntamente, idonei alla coltivazione per la provincia di Pavia. Rosato (anche frizzante), Rosso (anche riserva): Barbera 25-65%, Croatina 25-65%, Uva rara, Ughetta (Vespolina) e Pinot nero max. 45%, altri vitigni a bacca rossa, non aromatici, idonei alla coltivazione per la provincia di Pavia, congiuntamente o disgiuntamente, max. 15%. Con menzione del vitigno bianchi: Riesling (anche frizzante, spumante, superiore, riserva): min. 85% Riesling e/o Riesling italico, max. 15% Pinot nero e/o Pinot grigio e/o Pinot bianco; Cortese (anche frizzante, spumante): min. 85% Cortese, max. 15% altri vitigni a bacca bianca, non aromatici, congiuntamente o disgiuntamente, idonei alla coltivazione per la provincia di Pavia. Moscato (anche frizzante, spumante, passito, liquoroso): min. 85% Moscato bianco, max. 15% Malvasia di Candia aromatica; Pinot Nero (vinificato in bianco o rosato, anche frizzante, spumante): min. 85% Pinot nero, max. 15% Pinot grigio e/o Pinot bianco e/o Chardonnay; Malvasia (anche frizzante, spumante): min. 85% Malvasia di Candia aromatica, max. 15% altri vitigni a bacca bianca, congiuntamente o disgiuntamente, idonei alla coltivazione per la provincia di Pavia. Chardonnay (anche frizzante), spumante): min. 85% Chardonnay, altri vitigni a bacca bianca, non aromatici, idonei alla coltivazione per la provincia di Pavia, congiuntamente o disgiuntamente, max. 15%; Sauvignon (anche spumante): min. 85% sauvignon, max. 15% altri vitigni a bacca bianca, non aromatici, congiuntamente o disgiuntamente, idonei alla coltivazione per la provincia di Pavia. Con menzione del vitigno rossi: Cabernet Sauvignon: min. 85%, altri vitigni a bacca rossa, non aromatici, idonei alla coltivazione per la provincia di Pavia, congiuntamente o disgiuntamente, max. 15%; Barbera (anche frizzante, riserva): min. 85%, altri vitigni a bacca rossa, non aromatici, idonei alla coltivazione per la provincia di Pavia, congiuntamente o disgiuntamente, max. 15%. 

 Caratteristiche

Aspetto   

All'esame visivo, le tipologie del Bianco hanno colore giallo paglierino. Le tipologie dei Rossi risultano di colore rosso rubino, tendente al granato con l'invecchiamento. I Rosati hanno colore rosato, tendente al cerasuolo tenue.

Profumo  

Il Bianco e sue tipologie hanno odore delicato, fine e caratteristico. Il Rosso invece ha odore vinoso, intenso, caratteristico da giovane, più delicato, etereo e gradevole se invecchiato.

Gusto  

L'Oltrepò Pavese, nelle tipologie del bianco, ha sapore fresco, morbido e armonico. In tutte le tipologie del rosso, ha sapore pieno, leggermente tannico, di corpo.

Gradazione  

La gradazione minima prevista è rispettivamente: 11,50% vol per il Rosso, 12,50% vol per il Rosso Riserva, 10,50% vol per il Rosato, 10,50% vol, di cui almeno 10,00% effettivo per il Rosato frizzante, 12,00% vol per il Bianco, 11,00% vol per il Barbera, 11,00% vol, di cui almeno 10,50% vol effettivo per il Barbera frizzante, 12,50% vol per il Barbera Riserva, 11,00% vol per il Riesling, 10,50% vol, di cui almeno 10,00% vol effettivo per il Barbera Riesling frizzante, 11,00% vol per il Barbera Riesling spumante, 12,00% vol per il Barbera Riesling Riserva e Superiore, 10,50% vol per il Cortese, 10,50% vol di cui almeno 10,00% vol effettivo per il Cortese Frizzante, 10,50% vol per il Cortese Spumante, 11,00% vol per il Moscato, anche Frizzante e Spumante, 15,00% vol di cui almeno svolto 12,00% vol per il Moscato Passito, 18,00% vol per il Moscato liquoroso, 12,00% vol per il Malvasia, 11,00% vol per il Malvasia frizzante e spumante, 11,00% vol per il Pinot nero (vinificato in bianco), 10,50% vol, di cui almeno 10,00% vol effettivo per il Pinot nero (vinificato in bianco) frizzante, 11,00% vol per il Pinot nero (vinificato in bianco) spumante, 11,00% vol per il Pinot Nero Rosato e Rosato Spumante, 10,50% vol; di cui almeno 10,00% vol effettivo per il Pinot Nero Rosato Frizzante, 11,00% vol per lo Chardonnay, 10,50% vol, di cui almeno 10,00% effettivo per lo Chardonnay frizzante, 11,50% vol per lo Chardonnay Spumante, 11,00% vol per il Sauvignon e Sauvignon Spumante, 11,50% vol per il Cabernet Sauvignon.

Età ottimale    La denominazione Oltrepò Pavese Rosso Riserva, Barbera Riserva e Riesling Riserva è riservata ai vini sottoposti a un periodo di invecchiamento di almeno 24 mesi a partire dal 1° novembre dell'anno di produzione delle uve. I vino Oltrepò Pavese Moscato Liquoroso, nei due tipi dolce e secco o dry, deve essere prodotto partendo da mosto o da vino Moscato, di cui al disciplinare. Per il raggiungimento del titolo alcolometrico volumico previsto al consumo, al Moscato Liquoroso è ammessa l'aggiunta, prima, durante e dopo la fermentazione, di alcol di origine vinica, acquavite di vino, mosto concentrato. È consentita la produzione di Oltrepò Pavese Moscato Passito partendo dalle uve Moscato, dopo essere state sottoposte ad un periodo di appassimento che può protrarsi fino al 30 marzo dell'anno successivo a quello della vendemmia e la vinificazione non deve essere anteriore al 15 ottobre dell'anno di produzione delle uve. Tale procedimento deve assicurare, al termine del periodo di appassimento, un contenuto zuccherino non inferiore al 23%.

 

 

  Zona di produzione

  

  Tipologie

  • Oltrepò Pavese Rosso
  • Oltrepò Pavese Rosso riserva
  • Oltrepò Pavese Rosato
  • Oltrepò Pavese Rosato frizzante
  • Oltrepò Pavese Bianco
  • Oltrepò Pavese Barbera
  • Oltrepò Pavese Barbera frizzante
  • Oltrepò Pavese Barbera riserva
  • Oltrepò Pavese Riesling
  • Oltrepò Pavese Riesling frizzante
  • Oltrepò Pavese Riesling spumante
  • Oltrepò Pavese Riesling superiore
  • Oltrepò Pavese Riesling riserva
  • Oltrepò Pavese Cortese
  • Oltrepò Pavese Cortese frizzante
  • Oltrepò Pavese Cortese spumante
  • Oltrepò Pavese Moscato
  • Oltrepò Pavese Moscato frizzante
  • Oltrepò Pavese Moscato spumante
  • Oltrepò Pavese Moscato passito
  • Oltrepò Pavese Moscato liquoroso
  • Oltrepò Pavese Moscato
  • Oltrepò Pavese Malvasia frizzante
  • Oltrepò Pavese Malvasia spumante
  • Oltrepò Pavese Pinot Nero (vinificato in bianco)
  • Oltrepò Pavese Pinot Nero (vinificato in bianco) frizzante
  • Oltrepò Pavese Pinot Nero (vinificato in bianco) spumante
  • Oltrepò Pavese Pinot Nero (vinificato in rosato)
  • Oltrepò Pavese Pinot Nero (vinificato in rosato) frizzante
  • Oltrepò Pavese Pinot Nero (vinificato in rosato) spumante
  • Oltrepò Pavese Chardonnay
  • Oltrepò Pavese Chardonnay frizzante
  • Oltrepò Pavese Chardonnay spumante
  • Oltrepò Pavese Sauvignon
  • Oltrepò Pavese Sauvignon spumante
  • Oltrepò Pavese Cabernet Sauvignon 

 Calice e servizio

I vini Bianchi dell'Oltrepò Pavese vanno degustati in calici flute a una temperatura di 6-8°C. I Rossi invece in calici per vini rossi di gran corpo (ballon) a una temperatura di 16-18°C.

 

 

 Abbinamento con i   cibi

L’Oltrepò Pavese nelle tipologie dei Bianchi, si accompagna magnificamente a primi piatti delicati ed antipasti di verdure, con crostacei e pesci con salse delicate ed è perfetto come come aperitivo. I Rossi sono particolarmente indicati per i piatti più strutturati della cucina contadina tradizionale padana.