Oltrepò Pavese Pinot Grigio

L'Oltrepò Pavese Pinot Grigio DOC, già considerato una tipologia della DOC Oltrepò Pavese, ha ottenuto la qualifica di DOC a sé stante con la denominazione ufficiale di Oltrepò Pavese Pinot Grigio nel 2010.

La zona di produzione delle uve destinate alla produzione dei vini Doc dell’Oltrepò Pavese Pinot Grigio comprende la fascia vitivinicola collinare dell’Oltrepò Pavese per gli interi territori dei seguenti comuni in provincia di Pavia: Borgo Priolo, Borgoratto Mormorolo, Bosnasco, Calvignano, Canevino, Canneto Pavese, Castana, Cecima, Godiasco, Golferenzo, Lirio, Montalto Pavese, Montecalvo Versiggia, Montescano, Montù Beccaria, Mornico Losana, Oliva Gessi, Pietra de’ Giorgi, Rocca de’ Giorgi, Rocca Susella, Rovescala, Ruino, San Damiano al Colle, Santa Maria della Versa, Torrazza Coste, Volpara, Zenevredo e per parte dei territori di questi altri comuni: Broni, Casteggio, Cigognola, Codevilla, Corvino San Quirico, Fortunago, Montebello della Battaglia, Montesegale, Ponte Nizza, Redavalle, Retorbido, Rivanazzano, Santa Giuletta, Stradella, Torricella Verzate.

Viene prodotto anche nella tipologia “frizzante”.

 Vitigno

Pinot grigio: minimo 85%, Pinot nero e altri vitigni a bacca bianca, non aromatici, idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia, congiuntamente o disgiuntamente, fino a un massimo del 15%.

 Caratteristiche

Aspetto   

Colore giallo paglierino più o meno intenso o leggermente ramato.

Profumo  

Il profumo è caratteristico, fruttato.

Gusto  

Il sapore è fresco, sapido, gradevole e vivace.

Gradazione  

La gradazione minima prevista è di 11,00% vol.

Età ottimale    

  Calice e servizio

Va servito alla temperatura di 10°C in calice a tulipano.

 

  Zona di produzione

  

  Tipologie

  • Oltrepò Pavese Pinot Grigio
  • Oltrepò Pavese Pinot Grigio Frizzante 

 Abbinamento con i   cibi

L'Oltrepò Pavese Pinot Grigio si abbina a pesce, rane fritte, rane in umido, risotto alla certosina, tortelli di zucca.