Valtènesi

La zona di produzione del vino a denominazione di origine controllata Valtènesi comprende l’intero territorio dei seguenti comuni in provincia di Brescia, caratterizzati dal microclima del lago di Garda: Salò, Roè Volciano, Villanuova sul Clisi, Gavardo, S.Felice del Benaco, Puegnago del Garda, Muscoline, Manerba del Garda, Polpenazze del Garda, Moniga del Garda, Soiano del Lago, Calvagese della Riviera, Padenghe sul Garda, Bedizzole. Comprende inoltre parte dei territori dei comuni di Lonato del Garda e di Desenzano del Garda.

Il vino Valtènesi presenta caratteristiche chimico-fisiche equilibrate in tutte le tipologie, mentre al sapore e all’odore si riscontrano aromi prevalenti tipici dei vitigni. La tipologia rosso presenta un odore vinoso, caratteristico e da giovane può essere fruttato in seguito anche speziato, il sapore è sapido, fine, equilibrato, caratteristico. La tipologia Chiaretto, sicuramente il vino più originale e caratteristico, unico nelle sue piacevolissime caratteristiche e vinificato in modo da ottenere un vino dal colore rosato “petalo di rosa” con una sorprendente aromaticità floreale e di frutti di bosco, accompagnata da una giusta acidità che determina una grande freschezza di sensazioni gustative e una buona struttura.

Poche zone dell’area prealpina morenica e lacustre esprimono connotazioni così caratteristiche del rapporto fra ambiente e vegetazione come quella della Valtenesi, epicentro della Riviera occidentale del Garda. Qui l’evoluzione e la casualità degli eventi geomorfologici hanno determinato una spiccata e differenziata caratterizzazione assolutamente originale, celebrata da scrittori, poeti e pittori nell’esaltazione lirica degli scenari paesaggistici, ma certamente assecondata e condizionata nel fluire del tempo, da un molteplice e imponente intervento antropico. La Valtènesi, questa area gardesana limitrofa al più grande Lago d’Italia dalla storica vocazione vitivinicola, rappresenta il fulcro produttivo, e la qualità dei vini prodotti come Doc e racchiude in sé significati che nel mondo del vino hanno grande valore: tradizione, qualità, passione per la terra.

Questo vino viene prodotto anche nella tipologia Chiaretto.

 Vitigno

Minimo 50% da vitigni Groppello (nei tipi “Gentile” e/o “Mocasina”). Possono concorrere alla produzione di detto vino altri vitigni a bacca rossa, idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia da sole o congiuntamente fino ad un massimo del 50% ed iscritti nel Registro Nazionale delle varietà di vite per uve da vino, riportati nel disciplinare e con l’esclusione dei vitigni a bacca rossa di cui all'allegato del disciplinare che potranno concorrere complessivamente nella misura massima del 10%.

 Caratteristiche

Aspetto   

Valtènesi Rosso: colore rosso rubino, anche intenso, brillante con eventuali riflessi granati con l’invecchiamento; Valtènesi Chiaretto: colore rosa più o meno intenso talvolta con riflessi rubino o lievemente aranciati.

Profumo  

L’odore del Valtènesi Rosso è vinoso, caratteristico, da giovane può essere fruttato in seguito anche speziato; quello del Chiaretto è caratteristico, fine, intenso con eventuali sentori floreali e fruttati.

Gusto  

Il Valtènesi Rosso ha sapore sapido, fine, equilibrato, caratteristico. Il Valtènesi Chiaretto presenta sapore da secco ad abboccato, fresco, sapido, fine, caratteristico.

Gradazione  

Titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,50% vol. 

Età ottimale  

L'immissione al consumo potrà avvenire esclusivamente a partire dal 1° settembre successivo alla vendemmia per la tipologia Rosso e dal 14 febbraio successivo alla vendemmia per la tipologia Chiaretto.

 

 

  Zona di produzione

  

 Tipologie

  • Valtènesi Rosso
  • Valtènesi Chiaretto

 Calice e servizio

Il Valtènesi Rosso si serve ad una temperatura di 18 °C in calici da vino rosso, mentre il Chiaretto va servito ad una temperatura di 13° C in calice medio.

 

 

 

 Abbinamento con i   cibi

Il Valtènesi Rosso si abbina bene ai formaggi freschi, formaggi semi-duri, grigliate di carne, pasta al ragù. Il Chiaretto ad antipasti, carni bianche, formaggi freschi, primi piatti delicati, primi piatti di pesce, salumi delicati.